IL RUGGITO DEL LEONE

IL RUGGITO DEL LEONE

I numeri della rinascita del Derthona

A inizio novembre, dopo quattro mesi circa dal "calcio d'inizio" della nuova società fortemente voluta dai tifosi per raccogliere la pesante eredità del Derthona FbC 1908, l'ASD Hic Sunt Leones Derthona, proviamo a "raccontare" con i numeri il percorso, che a noi pare straordinario, anche se ancora irto di ostacoli, finora compiuto. Non lo facciamo per bearci di qualche, per altro inevitabilmente parziale, risultato raggiunto, ma per dare forma e consistenza ad alcuni fenomeni emersi, di cui si ha percezione ma non effettiva dimensione fino a quando non ci si sforza di raccogliere ed elaborare i dati disponibili. Ci si concentrerà su tre fenomeni, tra i più macroscopici, anche se non esclusivi, ma meramente esemplificativi di ciò che sta succedendo.

 

Primo dato: il ritorno in massa, al seguito della squadra, del pubblico di appassionati ai Leoni del calcio, nonostante la prospettiva della disputa di un torneo di Prima Categoria (settimo scalino della struttura dei campionati federali). Dopo l'affollatissima ed emozionante serata della presentazione, con Piazza Duomo gremita di circa 2.000 persone (dato riportato dagli organizzatori di Street Beer Tortona) e coronato dalla presenza di tanti sostenitori illustri, abbiamo visto crescere giorno dopo giorno il numero degli abbonati, fino a toccare quota 300 tessere sottoscritte (record per lo stesso Derthona FbC dagli anni '80), complice anche la "scommessa", ormai vinta, di mantenere una politica di prezzi bassi per permettere la massima partecipazione. Altro punto chiave di interpretazione di tale risultato è stato, ovviamente, l'adesione entusiastica dei gruppi della Gradinata Est, che hanno da subito fatto capire a tutto l'ambiente il calore e la "spinta" del tifo per superare le difficoltà che una compagine totalmente inedita si è trovata ad affrontare. Fin dalla prima giornata di campionato il numero delle presenze è stato decisamente fuori scala per un campionato di Prima Categoria, sia fuori casa (ogni impianto registra puntualmente il tutto esaurito grazie a un afflusso minimo di 200 tifosi bianconeri al seguito), sia durante le partite casalinghe, con Sale, Viguzzolo e Castelnuovo Scrivia festosamente "invase" da 450-500 appassionati (dati da cassa HSL Derthona).

 

IN CASA O...
IN CASA O...
...IN TRASFERTA PER NOI E' UGUALE
...IN TRASFERTA PER NOI E' UGUALE

 

L'apoteosi però si sta verificando al Fausto Coppi, impianto a cui si è potuti accedere solo dopo il faticoso raggiungimento di un accordo di sub-concessione (altra scommessa che si è tramutata, alla fine, in una scelta di cuore). Lo spettacolo e l'emozione delle tribune finalmente affollate di pubblico, dopo tanti anni di "magra", delle coreografie con centinaia di bandierine, del tifo assordante e coinvolgente tutti i settori è stata un'emozione per chiunque abbia a cuore le sorti del Leone.

Una media straordinaria di più di 700 innamorati di Derthona ha dimostrato come tutte le teorie sulla "crisi" della partecipazione agli eventi sportivi possano essere superate grazie all'entusiasmo che si può generare, pur partendo dal basso, con un progetto condiviso e portato avanti da persone che sono mosse da una passione sconfinata.

A oggi, il pubblico di HSL Derthona è di gran lunga il più numeroso dell'intero panorama dilettantistico piemontese (su 223 società, limitandosi ai campionati dalla serie D alla Prima Categoria), il secondo nella provincia (dietro solo all'Alessandria) e il settimo per l'intero Piemonte se si considerano tutte le società militanti dalla serie A alla Prima Categoria (22), piazzandosi immediatamente dietro agli squadroni professionisti.

Un'evidenza, a dir poco, clamorosa.

 

CLASSIFICA MEDIA PRESENZE PIEMONTE 2017-18

 

Il secondo fenomeno, sicuramente molto legato al primo, è dato dalla compenetrazione della passione calcistica nel tessuto socio-economico del tortonese. HSL Derthona ha partecipato attivamente, per far conoscere il proprio progetto, a tutti gli eventi rilevanti organizzati sul territorio, riportando il calcio nelle piazze e sotto i portici, anche con iniziative di solidarietà e raccolta fondi per associazioni ONLUS (più di 1800 € già donati all'Ass. Enrico Cucchi per le Cure Palliative).

Un ragazzo di Tortona che è divenuto orgoglio cittadino per il suo meritato successo sui palcoscenici televisi e radiofonici, come Alessandro Cattelan, ha creduto in noi e si è tesserato per la sua ultima stagione da giocatore, nonostante gli innumerevoli impegni professionali, portando un'ulteriore spinta di entusiasmo e visibiltà. Il Maestro Albertelli ha deciso di rieditare lo storico inno del Derthona in un CD che stiamo diffondendo, sempre a scopo benefico.

 

 

ALESSANDRO CATTELAN
ALESSANDRO CATTELAN DURANTE LA PRESENTAZIONE DI HSL
L'INNO DEL DERTHONA RIEDITATO DAL MAESTRO ALBERTELLI
L'INNO DEL DERTHONA RIEDITATO DAL MAESTRO ALBERTELLI

 

 

Il numero delle aziende che hanno deciso di associare il proprio nome all'HSL Derthona con un contratto di sponsorizzazione ha quasi raggiunto quota 40, comprendendo sia piccole realtà, sia grandi gruppi, a testimonianza di una pervasività territoriale del messaggio che è andata al di là di ogni più rosea previsione. Ulteriore indizio: il merchandising prodotto viene "bruciato" ed esaurito nell'arco di poche settimane.

In sintesi, il Derthona è tornato a essere una realtà di cui tutta la città si occupa.

 

 

 

A puntuale verifica di questa crescita esponenziale di interesse, possiamo portare il terzo fenomeno registrabile dai dati in nostro possesso: l'esplosione sui social media dei Leoni. Il numero dei tifosi e appassionati che segue la nostra pagina Facebook, snodo centrale della presenza in rete, è in continua crescita e ha quasi raggiunto quota 1.800, con una copertura giornaliera media (numero di utenti singoli che visualizzano almeno un contenuto pubblicato) superiore a 4.000, con più di 6.000 visualizzazioni totali giornaliere, di cui una parte consistenze (68%) è di natura virale, ovvero frutto della condivisione a cascata di utenti.

Tutto ciò significa un allargamento costante della "base" dell'interesse verso il Derthona, con picchi eccezionali registrati nel mese di settembre, in occasione dell'inizio della stagione (alcuni post hanno superato le 40.000 visualizzazioni).

 


 

Ma non sono solo rose, ovviamente. Il campionato è duro e con avversarie molto ben attrezzate, che danno il massimo per ben figurare di fronte al pubblico e al nome del Derthona; gli imprevisti e gli infortuni sono, purtroppo, da mettere in conto (FORZA MATTIA), ma siamo convinti di avere ancora alti margini di miglioramento. A un patto però: ce la si mette tutta, sempre, perchè per mantenere vivo e fattibile il nostro progetto occorre stringere i denti nei momenti di difficoltà, tenere duro senza farsi scoraggiare e ripartire di slancio.

 

 

Noi Siamo il Derthona, non dimentichiamocelo MAI

 

 

Abbiamo bisogno di tutti, dai volontari a chi ci dà un contributo economico, dagli sponsor a chi canta tutta la partita, perchè il Derthona è tornato a ruggire, HIC SUNT LEONES!

 

 

Print Friendly and PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
comments powered by Disqus

Scrivi commento

Commenti: 0