RELAX? DON'T DO IT, PLEASE

2015-16 DERTHONA - ACQUI 3-2

 

 

 

 

COMPATTI 

 

SULL'OBIETTIVO

Oggi forse abbiamo capito qual è il punto debole e forse un po' il limite di questa squadra: la concentrazione.

 

Dopo un primo tempo in cui le palpebre degli occhi hanno dovuto sfidare la legge di gravità per non chiudersi dal torpore trasmesso dai protagonisti (si fa per dire) scesi in campo, il secondo tempo inizia col botto, e con un micidiale uno-due il Derthona si porta in vantaggio, e dopo qualche minuto, segnando il gol del 3 a 0, chiude apparentemente la partita.

 

Sembrando evidente il divario tecnico tra le due squadre, con un Acqui sicuramente volenteroso, ma a quanto pare, vista la posizione in classifica, non sufficientemente attrezzato per affrontare il campionato, chiunque con un risultato simile, avrebbe pensato che a questo punto il punteggio sarebbe diventato ancora più rotondo. Ma così non è stato.

 

É proprio qui che il Derthona si è rilassato ed è venuta a mancare completamente quella concentrazione minima indispensabile, di cui si è parlato all'inizio, per giocare una partita di pallone. Non voglio mancare di rispetto ai giocatori acquesi, ma senza il nostro contributo, non avrebbero mai segnato due reti, e la partita così si è riaperta, anzi i termali all'ultimo minuto hanno incredibilmente fallito il gol del pareggio che avrebbe avuto del clamoroso.

 

Dopo due batoste subite con identico risultato, ma nate da situazione molto diverse, la squadra era chiamata ad una piccola prova di esame per capire le reali condizioni atletico mentali. L'esito, a mio parere, é da rimandare, perché è stata una partita con un andamento così contrastante, che non si può capire quale sia stato il vero Derthona: quello abulico e un po' imballato del primo tempo, quello cinico e attento dei primi minuti del secondo tempo, o quello rilassato, appagato e pasticcione dell'ultima parte di gara. 


La vittoria ottenuta fa si che che il mister possa analizzare questo aspetto con assoluta tranquillità, anche se ripeto, con un altro tipo di avversario, sono quasi certo di affermare che ora staremmo qui a parlare di un altro risultato. Comunque per tranquillizzare un po' tutti, la squadra non è assolutamente in crisi, probabilmente è solo in un momento non propriamente favorevole che nel corso di un stagione ci può tranquillamente stare. É anche vero che la squadra nelle ultime uscite non é mai stata al completo, e sicuramente nei meccanismi costruiti dal mister alcune assenze sono importanti, ma chi subentra non demerita mai e anzi, non fa rimpiangere chi non è potuto scendere in campo.

 

La squadra é composta da almeno 14 giocatori che potrebbero giocare tranquillamente titolari. Andiamo avanti così, i tifosi in gradinata sono tutti soddisfatti dell'andamento fin'ora conseguito in campo, mentre dietro le scrivanie vige sempre il buio più assoluto e totale.

 

BAFFO

 


LEONE DI GIORNATA : GIANLUCA DRAGHETTI


Print Friendly and PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
comments powered by Disqus