NESSUNO SI SALVA DA SOLO

2015-16 DERTHONA - ARGENTINA 0-0

 

 

 

 

 

LA STRADA E' ANCORA LUNGA

 

Oggi si sono incontrate due squadre in salute.

 

L’Argentina ai nastri di partenza di questo campionato era segnalata dagli addetti ai lavori come una squadra in grado di lottare per il vertice e fino ad ora presenta la seconda miglior difesa di tutto il campionato. Il Derthona in casa ha dimostrato di “faticare” di più rispetto alle gare in trasferta, senza tuttavia soffrire eccessivamente in difesa. Tutti questi ingredienti hanno dato vita ad una partita giocata sicuramente ad alti ritmi ed agonisticamente apprezzabile ma avara di occasioni da goal.

 

Nel primo tempo il pallino del gioco è stato costantemente in mano ai nostri Leoni, pur essendo orfani di Scienza e Velardi hanno potuto impostare il loro gioco, anche grazie ai giovani Diallo e Echimov (prodotto del vivaio locale) che hanno sostituito egregiamente i due giocatori assenti, che fino ad oggi hanno dimostrato di avere delle qualità in mediana non indifferenti. Il Derthona, tuttavia, non è riuscito a rendersi veramente pericoloso, se non per una buona intuizione del giovane Echimov che ha impegnato il portiere ospite verso lo scadere del primo tempo.

 

Si segnala l’esordio dal primo minuto del neo arrivato Romano e, come subentrato, del giovane albanese Shehu.

 

Nel secondo tempo gli ospiti alzano il baricentro mettendo in mostra un pressing a tutto campo che mette in difficoltà i nostri. Le due squadre nella seconda frazione di gioco si cambiano di ruolo, l’Argentina si prende il pallino del gioco, ma proprio come il Derthona non si rende veramente pericolosa.

La partita, tuttavia, negli ultimi venti minuti finali vive di una fiammata improvvisa grazie agli ospiti che da due passi a portiere battuto colpiscono il palo e in un’altra occasione con un tiro da fuori esaltano ancora una volta le doti del nostro portierone!


 

Alla fine, per quello che si è visto in campo nell’arco dei 90 minuti, il pareggio secondo me è giusto, anche se l’Argentina ha colpito un palo clamoroso. Una sconfitta per i nostri Leoni sarebbe stata una punizione troppo severa, visto che si sono battuti su ogni pallone (come piace a noi) con il massimo impegno, contro un avversario di assoluto valore. 

 

Dopo questo girone d'andata (30 punti 30, eh!) non possiamo che essere soddisfatti del comportamento della squadra: contro ogni pronostico d’inizio campionato (per le note vicende societarie) i ragazzi hanno dimostrato di giocarsela con qualsiasi avversario, senza paura e con grande impegno, mettendo in mostra anche grandi qualità individuali organizzate alla perfezione da Mister Calabria, che è riuscito a plasmare in poco tempo un gruppo eccezionale di giocatori. 

 

La classifica, infatti, parla chiaro, il Derthona si trova nella parte alta e in una zona assolutamente tranquilla, in linea con gli obiettivi della Dirigenza (incredibile ma vero!), non avrei scommesso un centesimo all’inizio del campionato. Invece il grande lavoro di Calabria insieme alla Dirigenza ha permesso di costruire una squadra che sta dando grandi soddisfazioni.

 

Ad inizio campionato scrissi che per riportare la gente al Coppi e in trasferta (traguardo difficilissimo soprattutto il secondo), serviva una squadra che facesse “dimenticare” i problemi dell’anno scorso, serviva una scintilla che arrivasse dal campo, ebbene, dopo il girone d’andata posso dire che la scintilla è arrivata. La trasferta di Bra ne è la prova tangibile e l’entusiasmo di oggi sugli spalti è la conferma, soprattutto il bellissimo e condiviso striscione mostrato a fine partita dai ragazzi della Est, è il segno concreto che lega questa squadra ai tifosi! Grazie ragazzi! 

 

Inutile pensare che tutto sia a posto, personalmente e ripeto personalmente, il campo non è bastato per cancellare la diffidenza verso questa Società. Le ennesime mezze verità (Equitalia sotto controllo e rimborsi dell’anno scorso pagati regolarmente) che puntualmente portano a fatti completamente differenti minano la mia tranquillità. Sicuramente sul campo bisogna dare atto anche alla Società di questo ottimo risultato fino ad ora raggiunto: se non fossero state fatte le scelte giuste all’inizio e se non fosse stato garantito almeno fino ad oggi un ambiente sereno non saremo qui a raccontare questi risultati che sono andati oltre ad ogni più rosea aspettativa. 

 

Per il resto invece la Società deve dimostrare ancora tutto: visti i risultati ottenuti sul campo attendo fiducioso buone notizie anche fuori dal campo, che possano finalmente far vivere anni tranquilli a tutti noi che, nonostante tutto, non abbiamo mollato e siamo sempre al fianco della squadra che rappresenta il calcio a Tortona, ce lo meritiamo!

Dopo la pausa natalizia ci aspetta il Chieri, gara sentita negli ultimi anni, soprattutto ora che possiamo anche noi dire la nostra; ci aspetta anche un’altra gara in Tribunale, più delicata, ma questa è un’altra storia, e fino a quando non arriva il 26 gennaio, non dico nulla, mi sono scottato troppe volte a credere alla parole. Contano solo i fatti, attendo. 

 

Auguro un buon Natale e un felice Anno nuovo a tutti i tortonesi e ai tifosi del Leone perché Leoni si nasce e Leoni si muore! Auguri ai nostri ragazzi, alla Società e allo staff del Derthona. Un augurio speciale a Noi Siamo il Derthona.

Infine, un ricordo a tutti i tifosi che ci hanno lasciato ma che da lassù tifano e urlano ancora più forte... LEONI LEONI!!!

 

 

ANDREA BOTTAZZI

 


IL LEONE DELLA 19a GIORNATA E' : NATALE DAVID MBODJ


Print Friendly and PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
comments powered by Disqus