A QUALCUNO PIACE CALDO

2015-16 DERTHONA - RAPALLO BOGLIASCO 0-0

 

 

 

 

 

IL BRODINO SECONDO BAFFO

Derthona - RapalloBogliasco è stata una partita aperta a qualsiasi risultato fino all'ultimo minuto di gioco, e si è conclusa con un pareggio che a botta calda lascia scontenti un po' tutti; però poi riflettendoci verrebbe da dire "piuttosto che niente, è meglio piuttosto", quindi prendiamoci questo punto senza tante rescriminazioni e accettiamo il risultato del campo.

 

La partita è iniziata subito con buoni ritmi e con precise trame di gioco effettuate da entrambe le squadre, tanto da non far accorgere a nessuno che si trattava di uno scontro di medio bassa classifica. Chi si aspettava un RapalloBogliasco non all'altezza della situazione, sbagliava, la formazione ligure è apparsa molto in forma e sicuramente in ripresa rispetto al disastroso inizio di stagione. La gara è stata divertente e ben giocata da entrambe le squadre che non si sono risparmiate a nessun calcolo, hanno provato fino alla fine ad ottenere la vittoria, il fatto che nessuno abbia segnato, è da trovare nella predominanza che le due difese hanno avuto sui rispettivi attacchi avversari, e quando gli attaccanti sono riusciti ad eludere le marcature dei difensori, hanno poi sbagliato a causa della loro imprecisione nel non segnare nessun gol; in alcune circostanze gli errori sono sembrati quasi clamorosi, in almeno un episodio per parte, è uscito il classico commento "Ma come ha fatto a sbagliare? Bastava appoggiarla in porta", ma evidentemente da fuori sembra essere sempre più facile di quanto possa esserlo in realtà... (no no, era veramente facile, ma non diciamolo agli attaccanti).

 

2015-16 DERTHONA - RAPALLO BOGLIASCO 0-0
C-O-M-E-H-A-F-A-T-T-O-?-?-?-?-?-?
2015-16 DERTHONA - RAPALLO BOGLIASCO 0-0
Draghetti fa tremare la traversa


Alla fin dei conti i portieri sono stati pressoché inoperosi, i compiti più gravosi sono stati qualche rinvio su retropassaggio e nulla più, hanno avuto più da fare i pali di ambedue le porte, quando hanno pensato loro a salvare le proprie difese in un episodio a testa: colpito un palo interno dall'attaccante del RapalloBogliasco nel primo tempo, e una traversa con un bellissimo tiro di Draghetti a spiovere da fuori area nel secondo tempo.


Quello che è mancato al Derthona in questa gara, è stata magari una giocata un pochino al di sopra delle righe, un piccolo lampo di genio da parte di qualcuno che avrebbe potuto sbloccare la partita. Tutti hanno giocato una partita assolutamente diligente e tutti hanno raggiunto ampiamente la sufficienza, ma nessuno si è contraddistinto al di sopra degli altri, infatti pensando ai classici voti da assegnare ai singoli giocatori, verrebbe da concedere un buon 6,5 a tutti e 14 gli uomini scesi in campo, nessun 6, ma nemmeno nessun 7, e il pareggio a reti inviolate è li a dimostrarne i fatti.

 

Il Derthona sembra poter raggiungere e già superare al termine del girone d'andata i punti conquistati nell'intero scorso torneo. La qualità di questa formazione non ha nulla a che vedere con quelle dei recenti campionati trascorsi, sui gradoni del Coppi non si vive la sofferenza e a volte addirittura il disgusto che ci è capitato di provare nelle ultime due annate. Le sconfitte finora ottenute, sono arrivate sempre per merito degli avversari, mai per demerito dei nostri. L'unico risultato su cui si può avere un po' di rammarico, è la sconfitta interna contro il Ligorna, ma sembra già essere stata assimilata, anche se non deve essere dimenticata per non ripetere "l'errore".

 

L'atmosfera interna alla squadra pare essere assolutamente serena, dalle gradinate non si è ancora percepita nessuna difficoltà mentale da parte di nessun giocatore, sembra essere tutto sotto il controllo tecnico del mister, che non eccelle certo in "simpatia" nelle proprie dichiarazioni rilasciate alla stampa, ma a noi sinceramente di un mister simpatico e ossessionato ad avere un dialogo con i tifosi come succedeva ai suoi predecessori, non ce ne importa assolutamente nulla, a noi interessa che sappia dare un'identità alla squadra, come ha fatto finora d'altronde, e che sappia gestire e non far pensare ai ragazzi alle eventuali e forse immancabili difficoltà societarie che si presenteranno il 26 gennaio 2016, giorno dell'udienza prefallimentare richiesta da Equitalia. Il Presidente ha dichiarato che per quel giorno, si prenderà solamente atto della rateizzazione concordata e non ci sarà nessuna sorpresa. Vedremo se per una volta tanto avrà ragione e dimostrerà con i fatti le promesse fatte a suo tempo.

 

Ora nelle restanti due partite del girone d'andata che ci porteranno a concludere l'anno solare, non si dovrà fare nulla di eccezionale, ma continuare in linea con quello che si è riusciti a dimostrare e costruire fino ad ora. Perché nel 2016 dovremo affrontare l'avversario più pericoloso mai incontrato in 107 anni di storia, e l'attesa dell'esito è assolutamente... terrificante? Esagero?

 

BAFFO



IL LEONE DELLA 17a GIORNATA E' NATALE MBODJ


Print Friendly and PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
comments powered by Disqus