VOLTIAMO PAGINA

2015-16 DERTHONA - CASTELLAZZO

 

 

 

VI SIETE RICARICATI? BENE

 

ALLORA PRENDIAMOCI

 

QUESTA SALVEZZA !

 

PRECEDENTI DI DERTHONA - CASTELLAZZO

Dopo la sconfitta di Pinerolo, il campionato riparte con la sfida casalinga con i verdi del Castellazzo, un rivale che i Leoni hanno sfidato, nei tempi recenti, durante il quinquennio di Eccellenza della prima parte degli anni Duemila.


Proprio da questa parentesi peschiamo il ricordo settimanale: uno scoppiettante 3-3 maturato allo stadio Fausto Coppi il 6 febbraio del 2005.


2004-05 DERTHONA - CASTELLAZZO 3-3

In quel girone di ritorno, un Derthona a cui cominciava a mancare il fiato inseguiva a breve distanza la capolista Alessandria e sperava di sfruttare il turno casalingo per accorciare il distacco, considerato che i grigi in contemporanea erano di scena nella difficile trasferta di Asti.


Invece la gara cominciò subito per il verso sbagliato: una serie di errori in difesa, unita alla velocità degli attaccanti del Castellazzo, determinò un passivo di ben tre reti già alla fine del primo tempo.


Sembrava finita, ma non i verdi non avevano ancora fatto i conti con la grinta di Franco Vottola, l'argentino che, dopo essere giunto in Italia con il gruppo di connazionali guidata da Mario Kempes al Casarano (LEGGI QUI) era poi giunto a Tortona, dove rimase per due stagioni, conquistando anche la fascia di capitano (LEGGI QUI).



Tornando al match in questione, il buon Franco negli ultimi secondi del primo tempo si gettò a testa bassa nella mischia, segnando una rete di pura caparbietà, giustamente incurante del fatto che un avversario fosse a terra in area, ma a non più di mezzo metro dalla linea di fondo. La giocata scatenò un parapiglia, alla fine del quale rimase espulso il portiere ospite.


1° gol di Vottola: vamos!
1° gol di Vottola: vamos!
e sono 2...
e sono 2...
3° gol di Vottola : rimonta completata
3° gol di Vottola : rimonta completata


Il fair play è una gran bella cosa, ma mai dimenticare che è l'arbitro a decidere se la gravità di un infortunio è tale da dover interrompere il gioco e che, quando si è vicini al bordo campo, basta girarsi per poter ottenere le cure mediche, altrimenti si tratta solo una odiosa manfrina per perdere tempo. La rete e il vantaggio numerico scatenarono ulteriormente il puntero gaucho, che completò la rimonta con altre due reti nel secondo tempo.

La stagione successiva al Derthona fu meno fortunata, quindi Vottola si accasò all'Acqui e poi alla Corniglianese, prima di tornare definitivamente in Argentina a Mar della Plata, dove continuò a fare il suo mestiere, cioè segnare.

 

Sperando che domenica il Derthona riesca a riprendere il cammino verso la conquista dei punti salvezza interrotto a Pinerolo, non ci resta che ripetere il consueto: FORZA LEONI




Grazie a Cappe che ha rimesso a disposizione dei tifosi l'archivio del sito



Print Friendly and PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
comments powered by Disqus