UNA DOMENICA DA LEONI

 

 

 

 

 

MAI  DOMI

Quarta giornata di campionato, Derthona-Gozzano.


E’ stata una domenica che ogni tifoso spera di vivere sempre. I ragazzi hanno fatto una partita di grandissimo impegno e spessore, combattendo anche contro una variabile esterna fuori controllo, che risponde al nome del Sig. Fabiano Simone da Bologna, che in questa domenica ricopriva il ruolo di Direttore di gara.


Fin dai primi minuti era parso un protagonista in cerca di gloria, con il passare del tempo ha confermato con il massimo dei voti questo presentimento. Ma i ragazzi oggi sono stati fantastici, hanno dovuto subire mazzate impressionanti: prima il rigore con espulsione al 36° minuto del primo tempo, poi il 2 a 1 in dieci uomini al 12° minuto del secondo tempo, tuttavia sono riusciti con una forza d’animo (che sinceramente non mi aspettavo) a ristabilire il risultato in parità in una partita che sembrava persa. Anzi alla fine hanno cercato di vincerla, creando un paio di occasioni molto favorevoli.


Finalmente dopo tante delusioni in campo e soprattutto fuori dal campo in relazione alla stagione appena passata, per 90 minuti siamo riusciti a pensare solo al calcio giocato e ammirare dei giocatori che hanno onorato la maglia fino in fondo. UNA DOMENICA DA LEONI, quello che ci serviva per tornare a cantare in gradinata per sostenere i ragazzi.


Domenica con il Bellinzago scrissi che, se i ragazzi avessero continuato su questa strada, li avremmo sostenuti: oggi è successo, sinceramente non mi aspettavo in poco tempo così, invece mi sbagliavo e sono contento di essermi sbagliato. I ragazzi sono stati fantastici. Questo è il Derthona che vogliamo, battagliero, che non si arrende mai, che non ha paura di nessuno e che lotta fino alla fine nonostante tutto. Sicuramente il sostegno che è arrivato dalla gradinata ha aiutato i ragazzi a fare un ulteriore sforzo e addirittura a cercare il goal vittoria che sarebbe servito a raccontare un’impresa indimenticabile nella storia centenaria del Derthona. A noi comunque basta questo, perché i ragazzi hanno dimostrato che possiamo contare su di loro, senza dubbio, a prescindere dal risultato.


La stessa cosa la vorrei pensare sulla Società, contare finalmente su una Società che faccia il suo dovere e che possa rispettare gli impegni presi. Spero che sia veramente così, perché pensare che tutto quello che abbiamo vissuto oggi potrebbe venire meno a causa di fattori esterni sarebbe personalmente una mazzata indescrivibile.


Oggi il migliore in campo è stato il Gruppo: i ragazzi e il Mister, che sicuramente ha il grande merito di motivare i suoi giocatori. Passando alla partita, si segnala che mister Calabria ha confermato la formazione che ha affrontato l’Acqui. Mentre nel Gozzano milita il sempre eterno Guidetti, bestia nera del Derthona. Quando vede il Leone si scatena e mette in mostra la sua grande classe nonostante i suoi anni. In questi giorni vedendo lo score realizzato l’anno scorso in Eccellenza, ero quasi sicuro si sarebbe ripetuto senza problemi (vedi Montante). Per il resto una squadra esperta per la categoria, sicuramente ostica per i nostri giovani Leoni. La prima sorpresa della giornata è stata invece l’assenza di Guidetti: chissà, magari un segno propizio!


Passando alla partita si registra dopo pochissimi secondi una grande occasione per il Derthona, un 2 contro 2 non sfruttato a dovere a causa dell’ultimo passaggio da dimenticare. Dopo questa occasione il Derthona per 10-15 minuti subisce gli attacchi del Gozzano, solo due grandi interventi di Ferraroni dicono no agli ospiti, prima a Troiano (ex di turno) e poi a Lunardon. Il Derthona sale di ritmo e la partita si fa abbastanza scorbutica, ma i nostri giovani Leoni non si tirano indietro e dimostrano di saper lottare su ogni pallone, proprio come piace a noi. Al 30° minuto del primo tempo, discesa dell’ottimo Scienza che serve Rubin, cross perfetto per El Khayari, che pur non godendo di grandissime leve, beffa i due centrali del Gozzano con un preciso colpo di testa.


La gradinata si fa sentire a gran voce per sostenere i ragazzi, che interpretano nei migliori dei modi la gara.


Dopo il goal il Derthona tiene bene il campo e corre pochi pericoli, ma al 36° minuto del primo tempo su un lancio lungo del Gozzano l’arbitro fischia calcio di rigore a favore degli ospiti decretando la contestuale espulsione di Ferraroni. Chi era presente sa benissimo cosa è successo: a mio avviso Ferraroni ha anticipato il loro attaccante che si è buttato addosso al nostro portiere, per di più fuori area… la gradinata s’infiamma, ma c’è poco da fare l’arbitro è “deciso”. Entra il portiere di riserva Capra, nulla può sul perfetto rigore calciato dagli ospiti.


Il Derthona subisce il contraccolpo, ma non corre grossi rischi fino alla fine del primo tempo, anzi il Gozzano sfiora un clamoroso autogoal. Il Sig. Fabiano Simone, viene accompagnato negli spogliatoi dai nostri che chiedono spiegazioni. Oltre all’errore, a mio avviso è stato proprio l’atteggiamento del Direttore di gara che è stato inconcepibile per tutti i 90 minuti.


Nel secondo tempo la musica non cambia, stesso atteggiamento che fa innervosire i ragazzi e il pubblico. Il Gozzano passa in vantaggio al 12° minuto del secondo tempo. Una mazzata che poteva stordire un toro; invece i ragazzi piano piano superano il brutto momento e, ancora una volta, pur essendo in 10 riescono, a tenere testa agli avversari, guadagnando sempre più metri senza soffrire più di tanto, anzi creando anche occasioni interessanti.


Fino ad arrivare al 32° minuto del secondo tempo, una perla di El Khayari mette il risultato in parità, la gradinata esplode, il giovane attaccante viene a festeggiare sotto la EST! Quanto mi mancava questo momento! Mi aspettavo negli ultimi minuti un Gozzano in avanti, invece è successo proprio il contrario, un Derthona non soddisfatto ha cercato in tutti i modi il goal vittoria. Si è visto il coraggio di Mister Calabria che ha continuato a giocare con le tre punte, questo ha dato i suoi risultati. Ricordo, inoltre, che i Leoni hanno giocato anche mercoledì: con questo caldo, un rilassamento ci stava, invece… LEONI fino alla fine!


A questo punto, però, sul più bello sale ancora in cattedra il Sig. Fabiano Simone: una cosa del genere non l’ho mai vista.

5 minuti di recupero, negli ultimi secondi lancio in profondità a favore di El Khayari, il quale stava per raggiungere la sfera per involarsi indisturbato davanti al portiere; il Sig. Fabiano Simone fischia la fine dell’incontro, mi fermo qui ogni commento è superfluo e inutile.


La Est al fischio finale si mostra soddisfatta, chiama i suoi beniamini per salutarli ed incitarli, si alza il coro "VI VOGLIAMO COSI' " (strameritato), insomma è tanto tempo che non si passava una domenica da Leoni così.

GRAZIE RAGAZZI, per 90 minuti mi avete fatto sentire orgoglioso di essere ancora qui a sostenere il vecchio caro Leone e sempre per 90 minuti mi avete fatto pensare solo al calcio giocato, non è poco!


E’ facile e pericoloso trarre conclusioni solo alla quarta giornata, infatti a scanso di equivoci sottolineo che mi limito a commentare esclusivamente la giornata di oggi, tuttavia, una squadra con gli attributi si vede subito, quindi spero che quello visto oggi si possa confermare nelle prossime giornate e che i ragazzi sappiano che li vogliamo sempre così!


I ragazzi ci sono, noi ci possiamo essere (lo abbiamo dimostrato, ma non dipende da noi), la Società invece deve ancora provare che ci sarà anche lei fino alla fine (a buon intenditor…), la stagione appena passata ha lasciato troppe ferite, abbiamo il diritto di tante gioie, solo se tutti faranno la loro parte possiamo vivere ancora tante



DOMENICHE  DA  LEONI !!!



Andrea Bottazzi


Print Friendly and PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
comments powered by Disqus