A VOI LA SCELTA

2014-15 ARGENTINA-DERTHONA 2-1

 

 

 

 

Dieci sconfitte in venti partite sono un buon bottino per una squadra che ha come obiettivo stagionale la retrocessione

Riporto le dichiarazioni del mister dell'Argentina: “Risultato meritato anche se nel primo tempo ci è sembrato tutto troppo facile e nel secondo siamo entrati in campo forse con un po’ troppa paura”. Se non bastasse il d.s. ligure ha dichiarato: “Sembrava una partita facile ma così non è stato. Un “bravo” a tutto il gruppo che ha dimostrato ancora una volta con i fatti di valere”. "Nel primo tempo ci è sembrato tutto troppo facile...?", "Sembrava una partita facile...?": queste sono le parole rilasciate dagli avversari, e queste frasi racchiudono ogni tipo di considerazione e di commento che si possa fare ad una partita.


Con questo Derthona potrebbe sedersi in panchina anche Carlo Ancelotti che il risultato sarebbe lo stesso:


RETROCESSIONE.


E' vero che il secondo tempo è stato giocato degnamente, dico anche che il pareggio sarebbe stato giusto e meritato, si è giocato quasi esclusivamente nella metà campo ligure, ma allora perchè i primi 45 minuti sono stati letteralmente regalati agli avversari?


Le solite giustificazioni sono che i ragazzi sono stati timorosi e che avevano paura. Timorosi e paura di giocare a pallone? Ma stiamo scherzando? La paura si deve avere quando si va in guerra, quando si ha il timore che ti sparino addosso, ma ragazzi, qui dovete solo ed esclusivamente giocare a pallone, avete sempre di fronte undici uomini in scarpette e pantaloncini come voi, non undici fucili puntati addosso.


Quindi ora i casi sono due: o la squadra è veramente scarsa ed è stata troppo sopravvalutata ad inizio stagione e quindi non c'è nessuna speranza di salvarsi, o che si impegni a dimostrare a se stessa e a quei pochi tifosi tortonesi che ostinatamente ed appassionatamente, ripeto APPASSIONATAMENTE, continuano a seguire le partite ogni domenica, a dimostrare che abbia la reale volontà a rimanere in questa categoria, se no da questa situazione non se ne uscirà mai.


E poi è veramente incredibile che in ogni gara si debba sempre iniziare a giocare col presupposto che si subisca almeno un gol: su 20 partite, in 19 i nostri avversari hanno segnato, quindi si parte già con l'idea che per vincere bisogni segnarne almeno due di reti, e per un attacco in difficoltà come il nostro, è un'impresa titanica. Questa è una considerazione tanto banale quanto concreta e reale, è un dato di fatto, che si giochi con qualsivoglia modulo difensivo, il risultato è lo stesso, è un dato allarmante.


Per questa settimana noi della gradinata, abbiamo deciso di intraprendere una contestazione silenziosa, una sospensione del tifo, ma non è silenziosa perchè non abbiamo nulla da dire, ne avremmo di parole da gridare. A mio parere se contestassimo in modo rumoroso e ostile, è come se dessimo il colpo di grazia ad una squadra che sembra essere veramente fragile e sull'orlo del baratro, metteremmo ulteriore pressione ad un ambiente che è già di per sé molto confuso e in seria difficoltà.


Dalla prossima partita vedremo se prevarrà la ragione o il cuore, e non sappiamo come potremmo reagire ad un ennesimo risultato negativo. Ad Arma di Taggia la nostra partecipazione era veramente ai minimi termini, non si è minimamente notata la nostra presenza; se a voi leoncini piace così, benissimo, non dovete fare nulla, ma solamente continuare a comportarvi come avete fatto fino ad ora, ma se ci volete riconquistare, ricominciate sulla scia del secondo tempo di ieri giocato almeno decentemente.


Fate come volete, siete ragazzi adulti come lo siamo noi, ognuno faccia le proprie scelte.



BAFFO



Print Friendly and PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
comments powered by Disqus