TUTTI PAZZI

 

 

 

 

Baffo commenta Derthona-Borgosesia

L'arbitro fischia la fine del primo tempo. Siamo sotto due gol a zero.

 

Ci guardiamo tutti in faccia allibiti, senza parole, senza commenti. La cosa migliore da fare è quella di andare al bar a bere qualcosa, è meglio non pensarci. Quasi nessuno ha nemmeno la voglia o la forza di contestare, di gridare qualche "sano insulto" a undici scellerati con il Leone sul petto che hanno corso, che hanno lottato, ma la cosa più importante che sono riusciti a fare è quella di aver abbassato la schiena per raccogliere due palloni nella propria rete. Probabilmente quasi nessuno se la sentiva neppure di mandarli a quel paese, quando va tutto male, non è neppure il caso di infierire.

 

Tipica strigliata da Mister
Tipica strigliata da Mister

Inizia il secondo tempo: gol.

 

Nemmeno il tempo di finire la bibita e il Derthona segna. Aspettate un attimo almeno che torniamo tutti, ma va bene così, voi iniziate pure, che oltretutto sarebbe anche ora. Nello spogliatoio i ragazzi devono aver preso una strigliata dal mister, che nemmeno una mamma incazzata avrebbe saputo fare di meglio. Me lo vedo il nostro mister urlare come fa una madre quando torna dall'udienza scolastica con i professori, e sentendosi dire: "Il ragazzo è intelligente ma non si applica, potrebbe fare molto di più", ti inchioda al muro e ti mette di fronte alle tue responsabilità.

 

E' una squadra cambiata quella che ora sta cercando di recuperare un risultato che sembrava totalmente compromesso, sembra quasi che le due formazioni si siano scambiate le divise di gioco: come nella prima parte è stato il Borgosesia ad essere cinico e pratico, ora sono i nostri Leoni a sembrare di non dare scampo agli avversari, e nel giro di cinque minuti, prima pareggiano e poi segnano addirittura il gol del vantaggio.

 

In gradinata ora è solo entusiasmo, queste rimonte sono sempre esaltanti, anche chi era seduto in disparte a scuotere la testa, adesso canta fianco a fianco con chi prima era andato a bersi qualcosa e forse non voleva nemmeno più rientrare.

 

Tutti pazzi. Tutti magnificamente pazzi.

 

Una domenica in cui si passa 45 minuti da non sapere cosa fare e cosa pensare, ad essere sfiduciati e forse credere che non ci sia una via d'uscita a questi pessimi risultati di inizio stagione, per poi passare i successivi 45 minuti nel pensare che questa squadra non abbia limiti, che possa battere chiunque, divertire ed emozionare.

 

Non voglio fare della facile presunzione, ma continuavo a scriverlo che ci voleva pazienza, che prima o poi questo Derthona si sarebbe sbloccato. Sono sempre stato fiducioso, se non si pensasse in positivo, invece di andare tutte le domeniche allo stadio, si dovrebbe passare il tempo a visitare tutti i centri commerciali della provincia. Non dico che d'ora in avanti sarà una gloriosa cavalcata verso la vittoria del campionato, ma migliorando ed eliminando i difetti (e ce ne sono ancora parecchi), si raggiungerà tranquillamente l'obiettivo salvezza che è poi quello dichiarato dalla Società ad inizio anno.

 

Due vittorie consecutive danno tranquillità, tolgono quell'ansia e quella frustrazione da risultato mancato che fanno sbagliare anche le cose che sembrano semplicissime, la testa ragiona meglio e le gambe vanno più veloce, ti fanno uscire dal campo e dalla gradinata con il sorriso, e non ti fanno pensare di aver perso tempo nel vivere questa squadra.

 

Tutti pazzi si, ma ora iniziamo a fare sul serio.

 

BAFFO

Print Friendly and PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Baffo (domenica, 19 ottobre 2014 22:20)

    Vi invito a scrivere commenti nel dire le vostre opinioni e impressioni.

  • #2

    Andrea (mercoledì, 22 ottobre 2014 02:30)

    Finalmente una cronaca precisa ...
    http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?titolo=SESIANI_NEL_PALLONE_-_Il_Borgosesia__a_Tortona__ne_prende_4&titolo=SESIANI_NEL_PALLONE_-_Il_Borgosesia__a_Tortona__ne_prende_4&id=59039

  • #3

    Baffo (mercoledì, 22 ottobre 2014 18:00)

    Penso sia un record: non azzeccare nemmeno un marcatore su 4 (anche il gol assegnato a Miale in realtà è un'autorete, come domenica scorsa ad Acqui) :-D