Non facciamone un dramma

Non facciamone un dramma

Male, male, oggi male. Mi sono sforzato di trovare una nota positiva a questa partita, ma non me ne viene in mente nessuna.

Poco gioco, poca convinzione, poca incisività, nessun tiro in porta, gli avversari appena costruiscono un'azione degna di nota, realizzano. Ennesima formazione rivoluzionata con ben sei cambi rispetto a domenica scorsa. Sicuramente non si è ancora trovata una quadratura alla squadra, ho l'impressione che si vada ancora avanti per esperimenti, oppure il mister sta ruotando volontariamente tutta la rosa a disposizione per cercare di rendere tutti i giocatori partecipi al progetto, cercando di far sentire tutti titolari e nessuno sicuro del posto assicurato, ma questo solo l'allenatore lo sa, e sinceramente vorrei chiederglielo.

 

Per carità, la situazione non è assolutamente drammatica, non è ancora per nulla preoccupante, ma si sa, i tifosi più esigenti hanno sempre fretta, non hanno pazienza di aspettare, mentre secondo me la situazione è molto migliore rispetto all'inizio dello scorso campionato. A mio avviso la squadra sta pagando i continui esordi dal primo minuto dei nuovi giocatori, oggi ce ne sono stati ben tre alla prima da titolare, e magari l'emozione fa tremare un po' le gambe a questi giovani. Devono stare tranquilli, dalla gradinata hanno ricevuto solo segnali di incoraggiamento, sarebbe inutile e controproducente iniziare già ora a contestare, anche perchè oggi, al rientro negli spogliatoi, mi sembravano loro stessi i primi ad essere delusi e consapevoli di non avere fatto bene.

 

Non è stata una disfatta, intendiamoci bene, non è stata una partita dove si è subito e null'altro, ma semplicemente non si è riusciti a realizzare nulla di quello che probabilmente si era provato a costruire in settimana in allenamento. Per ora sembra una squadra da "vorrei ma non riesco".

 

Analizzando la prestazione dei singoli, almeno la metà hanno raggiunto la sufficienza a mio avviso, solo un paio nettamente insufficienti, e alcuni rimandati.

Manca però un leader, un uomo guida che aiuti quelli in difficoltà, che sappia spronare a reagire nei momenti in cui la squadra sta subendo gli avversari, e questo non si può inventare, uomo squadra o lo si è o non ci si può improvvisare. Il mister avrà da lavorare molto sotto questo aspetto, cercare di inculcare fiducia e convinzione nei singoli, e secondo me in questo è molto bravo, ne ha dato dimostrazione due stagioni fa.

 

Io ho una mia idea, ed è quella di impostare la squadra sui giocatori che si ha a disposizione con già almeno una stagione di esperienza, e questi sono i vari Zefi, Mazzocca, La Caria, Ottonello, Baudinelli, Chirico, Serlini, Gilio, Dell'Aera, e inserire piano piano i giovani, e non tutti insieme, ma io non sono un allenatore, non li vedo in allenamento, però...

 

Lo ripeto allo sfinimento, la situazione non è per niente drammatica, non lasciamoci abbattere dalla mancanza di risultati, almeno per ora. I ragazzi lo sanno benissimo che si dovranno preoccupare solo quando ci vedranno attaccati alla rete a gridargli il nostro malumore, ma sono convinto che siano loro per primi a non volere questo, vero ragazzi?

 

Baffo (il mister "vorrei ma non posso")

 

 

Print Friendly and PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...