Molti "SE" e molti "MA"

2014-15 Acqui-Derthona Coppa Italia

Partita dai molti SE e dai molti MA quella di sabato sera ad Acqui.                            CONTINUA>

SE Ferraroni non avesse avuto quella indecisione su un tiro apparentemente innocuo calciato da più di venti metri, non avremmo subito il primo gol, MA l'errore non si può attribuire nè alla sfortuna nè al caso, è stato un errore commesso da un giocatore del Derthona, quindi gol subito per colpa nostra.

 

SE Dell'Aera non avesse commesso fallo da ultimo uomo, dopo aver sbagliato il primo intervento, non saremmo rimasti in inferiorità per 65 minuti e probabilmente sarebbe potuta essere una partita diversa, MA anche in questo caso l'errore è stato commesso, quindi ancora colpa nostra.

 

SE si fosse deciso di giocare la partita a Tortona e non in trasferta, forse sarebbe stata un altro tipo di gara, MA pare che la decisione sia stata presa dalla società per preparare al meglio il terreno del Coppi. Anche gli altri due gol subiti sono da attribuire o ad indecisioni, o ad errori difensivi, MA anche in questo caso, non si può che prendersela con se stessi e rivedere la scelta delle giocate dei singoli.

 

Sembra anche che la squadra in queste due partite di Coppa, inizi a giocare troppo compassata, troppo arretrata, sembra che ci metta troppo tempo per iniziare ad impostare un proprio gioco. Gli avversari segnano troppo presto, e questo è un aspetto sul quale il Mister deve lavorare e trovare dei rimedi. C'è anche da dire che si sono subiti cinque gol in due partite, non sono pochi, quindi ci sono molti meccanismi sicuramente da migliorare.

 

Ho avuto anche l'impressione che l'Acqui abbia giocato con molta più decisione, molta più determinazione nel passare questo turno di Coppa Italia. Il Derthona ha certamente reagito, ha cercato di raggiungere il pareggio, ricordo ancora che lo ha fatto con un giocatore in meno, ma non ho visto quella foga e quella voglia di farlo a tutti i costi, ma forse è stata solo una mia impressione, posso anche sbagliarmi.

 

E' stata una partita in cui si possono trovare tutte quelle attenuanti sopra elencate, ma il risultato parla chiaro, non si può che tornarsene a casa con una sconfitta su cui ci sono molti punti da rivedere, e sinceramente mi spiace essere usciti dalla competizione così presto, mi piacerebbe ogni tanto proseguire un po' di più il cammino, ma sembra che per molti sia più un fastidio che un piacere giocare queste partite, ma questa è un'abitudine tutta italiana, in qualunque categoria si giochi, che io non condivido proprio.

 

In gradinata la serata è stata un po' noiosa.

Nonostante questa sfida sia riportata nella voce "derby", non ne abbiamo sentito particolarmente la mancanza in questi due anni di assenza. E' un derby solamente da statistica, senza particolare rivalità storica, è una partita come tante altre, tanto che neppure questo è servito per ravvivare un po' il clima quasi da amichevole estiva, piuttosto che da gara fondamentale.

 

Comunque, lo ripeto nuovamente, io ho buone sensazioni, non mi allarmerei più di tanto, lo abbiamo imparato due stagioni fa, le giocate di questo Mister hanno bisogno di tempo per essere assimilate a pieno, ricordiamo tutti la differenza di prestazioni fra la prima parte di campionato e la seconda, il gruppo c'è, la rosa è molto giovane, ma ampia, sono sicuro che faranno e faremo bene. Il capitolo Coppa Italia ormai è chiuso, da domenica non si può dire che si comincerà a fare sul serio, perchè già lo si è fatto in queste prime due partite stagionali, da domenica inizierà una lunga stagione sperando che sia meno confusa e caotica di quella appena passata.

 

Baffo

 

 

Print Friendly and PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...