IL DELIRIO

E' oramai fin troppo chiaro come, l'annata calcistica 2012/2013, abbia rappresentato una piacevole quanto effimera ECCEZIONE.

 

Da quest'anno si torna all'antico: quattro allenatori diversi in quattro mesi, dirigenti e collaboratori che vengono e vanno, smobilitazione e cessione di buona parte della rosa ancor prima di Natale.

 

Era forte l'idea e l'intenzione di seguire passo passo la presa di posizione della Società (?) e di infilarmi a mia volta in un prolungato "silenzio stampa", tuttavia, ora piu' che mai, una domanda mi arrovella la mente e mi toglie il sonno:

 

quale CAZZO di colpa dobbiamo espiare e quale gigantesco scotto dobbiamo pagare per uscire una volta per tutte da questo onnipresente DELIRIO che ci attanaglia??

 

Noi siamo gente genuina, ci interessa la maglia sudata, il rotolare del pallone, il sostegno incondizionato e credo che, sugli spalti di qualsiasi stadio visitato sia ai bei tempi della serie C che nell'arco di questi 22 anni consecutivi di dilettantismo, si sia certamente capito.

 

Durante l'estate, all'interno degli incontri organizzati dalla tifoseria, il primo obiettivo che ci si era prefissi per questa annata calcistica era quello di riportare al Coppi chi, per una serie infinita di motivi, vi si era allontanato nel corso degli ultimi anni.

Per rendere possibile ciò, appurato che per noi avere una squadra di vertice che crei entusiasmo è assolutamente impossibile, era quantomeno necessaria una seria gestione societaria con programmi chiari e ruoli ben definiti.

Allo stato attuale delle cose, l'unico obiettivo realmente raggiunto è di aver fatto perdere l'entusiasmo di salire sul Castello anche ai pochi che non sono MAI mancati.

E ciò, se ancora non fosse chiaro a qualcuno, è cosa ben più GRAVE che prendere tre zucchine da un Vado Ligure qualsiasi.

 

In attesa che la nuova "sinergia societaria" ci regali un Frank Farina de noantri o l'ennesimo carneade proveniente dalla serie C Rumena, domenica arriva a Tortona la Caronnese seconda in classifica.

 

Le prime 14 giornate di campionato hanno evidenziato in modo lampante quanto l'assenza di una valida spalla per il centravanti Mussi abbia contribuito a più di un risultato negativo: il problema è stato brillantamente risolto cedendo anche il suddetto giocatore all'inizio di questa settimana!!!

 

il vostro amico Davide

IERI

Derthona-Alessandria 2007-2008
Derthona-Alessandria 2007-2008

OGGI

Derthona-Giana Erminio 2013-2014
Derthona-Giana Erminio 2013-2014

Print Friendly and PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...