Report FIGC 2013 sulla Serie A: stadi inadeguati, aumentano i debiti

Report FIGC 2013

Stadi inadeguati, crescita lenta, aumentano i debiti della serie A. Il Report 2013 sul calcio italiano presentato a Roma da Figc, Arel e Pricewaterhouse Coopers è  impietoso, nonostante piccoli segnali di ripresa. I dati relativi alla stagione 2011-2012 segnalano una gestione economica delle società più oculata.

I risultati registrati dai club, dalla serie A alla Lega Pro, indicano che la crescita del valore della produzione (2,7 miliardi, +7% rispetto alla stagione precedente) supera quella dei costi (3 miliardi, +4,4%) per la prima volta dopo quattro stagioni. A fare da traino sono soprattutto le plusvalenze da cessione dei calciatori pari a 537 milioni di euro (+ 21%). E se da un lato diminuisce la perdita netta (388 milioni, -10%), dall’altro il patrimonio netto aggregato delle società è sensibilmente migliorato (+43%) portandosi a un livello di 287 milioni di euro.

 

Luci e ombre. Il massimo campionato nell’ultimo quinquennio ha ripreso a crescere facendo registrare un incremento medio dei ricavi del 4%, per un totale di 2,146 milioni nel 2011-2012 di cui il 43% derivante dai diritti tv. Peggiora ancora, pero’, la situazione dei debiti che hanno toccato quota 2,9 miliardi (+8,8%).

 

Fuga dagli stadi. I ricavi da stadio sono scesi a 186,4 milioni (-10,5%) e rappresentano ormai solo il 9% del totale. Il numero di spettatori della serie A (il 63,5% dell’intero sistema) è in calo del 6,5%, la percentuale di riempimento è scesa al 55% (-4%). In controtendenza la serie B, dove gli spettatori sono cresciuti del 22,8%. Ma se allargato alle serie minori, il quadro resta desolante. Nel 2011-2012 sono 13.164.671 gli spettatori, con una diminuzione dell’1,6%. La percentuale complessiva è del 39%. Il problema più grande resta l’inadeguatezza degli impianti. Solo tre stadi sono in grado di ospitare partite internazionali delle principali competizioni, mentre ben 15 stadi su 36 non hanno i requisiti minimi per accedere alla più bassa delle categorie Uefa.

 

La sicurezza. La stagione 2011-2012 presenta un decremento del 7,7% nel numero delle gare in cui si sono verificati incidenti e una forte diminuzione delle persone denunciate (-21,6%) e arrestate (-44%). Aumentano, infine, i calciatori stranieri che giocano in Italia (50.204 nel 2010-2011) e il numero dei minori stranieri al primo tesseramento (9.434 provenienti da 121 Paesi).

 

 


Leggi e/o scarica il Report FIGC 2013 a questo indirizzo :

http://www.docstoc.com/docs/151664938/Report-Calcio-FIGC-04-04-13

 

 

Fonte articolo : http://calcio.fanpage.it/report-2013-sulla-serie-a-stadi-inadeguati-aumentano-i-debiti/